tcw | Blog

Web Design & UX




Quando il cinguettio si fa serio: Twitter fa causa al governo americano.

Category : Web 2.0 e Social · by Oct 8th, 2014

La notizia che sta facendo il giro del mondo è l’azione legale intrapresa dal famoso social media, nel nome della libertà di espressione.

Il micro-blogging di San Francisco si è posto contro il Dipartimento di Giustizia Usa, per ottenere il permesso, finora negato, di pubblicare un report completo sulle richieste ricevute dall’intelligence americana in merito ai dati degli utenti. Twitter vorrebbe svelare questi dati, ma il governo USA oppone resistenza appellandosi a ragioni di sicurezza nazionale.

Crediamo di avere il diritto in base al primo emendamento di rispondere pienamente alle preoccupazioni dei nostri utenti, informandoli anche sullo scopo dei programmi di sorveglianza del governo“, spiega Twitter nel suo blog ufficiale.

Insomma sembra che gli utenti attivi e cinguettanti possano dormire sonni tranquilli. Parliamo di 271 milioni di utenti attivi mensili, che testimoniano la potenza che ha questo strumento .

Una potenza non sottovalutata dalle aziende, che sfruttano la loro presenza per servizi one-to-one di customer care. Come il caso di Tim:

 foto

Twitter aiuta anche a costruire relazioni, a individuare gli utenti influenti legati al proprio settore di business e, cosa da non sottovalutare, a entrare in contatto con i blogger.

Alcune pillole veloci per utilizzare al meglio questo strumento:

  • concentratevi sulla bio e cercate di condensare, nei pochi caratteri disponibili (160 per la precisione), le informazioni essenziali per i vostri potenziali clienti.  Ricordate di inserire il link diretto al vostro sito Internet o blog;
  • non commettete l’errore troppo frequente di condividere i post di Facebook su Twitter. La comunicazione va adattata allo strumento;
  • seguite gli utenti influenti per il vostro business, grandi e piccole aziende del settore;
  • create contenuti di valore, che possano dire qualcosa di veramente utile ai followers;
  • non dimenticate gli hashtag, strumento fondamentale per inserirsi nelle conversazioni.

Per ricevere una consulenza professionale, e scoprire più nel dettaglio quali sono le potenzialità offerte da questo social media:

bottone

 

 

SHARE :

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *