tcw | Blog

Web Design & UX




Come si costruisce un buon logo?

Category : Grafica · by Oct 29th, 2014

Un logo è molto più di un insieme grafico di immagini e parole.
Un buon logo racconta una storia circa la tua azienda: chi è, quello che fa e quello che rappresenta. È quindi importante prendersi del tempo per realizzarlo nel migliore dei modi.

I passi fondamentali:

1) Determinare la funzione primaria del tuo logo.

Un logo rappresenta il tuo marchio attraverso l’uso di forme, tipi di carattere, colori e immagini. Avendo chiaro il motivo per cui hai bisogno di un logo avrai la possibilità di guidare l’esecuzione del disegno.

  • La tua è un’azienda nuova o si muove in un campo affollato da altri giocatori? Avere un logo forte può aiutare i clienti a riconoscere il tuo marchio più facilmente .
  • Ti serve qualcosa di memorabile? I consumatori acquistano con gli occhi e un logo può essere più facile da ricordare rispetto a nomi, prodotti e servizi. Nel corso del tempo il cliente assocerà il logo con la tua azienda.
  • Mai pensato alla fiducia? Per mantenere i clienti è necessario che si fidino della tua azienda. Un logo che trasmetta onestà e integrità può aiutare a mettere i clienti a proprio agio.
  • I tuoi clienti hanno già una buona visione del tuo business? Si può partire da questo dato creando un logo che faccia leva su bellezza, intelligenza e semplicità.

6a00e54ee3905b883301901d3d31d3970b

2) Pensa al tuo target.

È  importante avere chiarezza su chi è il tuo cliente, e personalizzare l’aspetto del logo facendo appello a coloro che utilizzeranno i tuoi servizi. Un logo per un negozio di fiori, per esempio, potrebbe avere un tipo di carattere estroso e una combinazione di colori brillanti; e questo non può funzionare altrettanto bene per un’officina. O ancora, un logo per uno studio legale deve comunicare integrità e forza; e non è l’aspetto che funzionerebbe bene per una società di catering.

3) Decidi se incorporare il nome della tua azienda nel logo.

Inserire parte del nome aziendale nel design del tuo logo potrebbe non essere sempre una buona idea. Va bene includerlo se è abbastanza specifico, ma se è troppo generico, troppo lungo, non si traduce bene in altre lingue (se il tuo business è rivolto anche all’estero) o manca di personalità è meglio evitare. Pensa a tutti i modi in cui potrebbe essere utilizzato. Immagina per esempio se ti servirà una dimensione più piccola, e domandati quindi se il nome della società sarà leggibile quando il logo diventerà una miniatura.

psicologia-colori

4) Allinea la combinazione di colori a quelli aziendali.

Se la tua azienda ha già utilizzato determinati colori in pubblicità o su altri materiali, è importante che quei colori si riflettono nel logo. L’uso uniforme di colori costruisce una sensazione di familiarità.

Se invece non disponi già di una combinazione di colori, puoi fare qualche ricerca sulla psicologia dei colori in modo da poter scegliere i più appropriati. Ad esempio, il rosso significa forza, passione, energia e fiducia, ma può anche segnalare anche pericolo.

5) Lasciati ispirare dai loghi di successo, ma attenzione a non copiare.

Potresti essere tentato dal creare qualcosa che assomigli al tuo logo preferito. Così facendo però si comunicherà un messaggio non rivolto al tuo pubblico, dimostrando inoltre una scarsa creatività.

Studiare i loghi di altre imprese simili non è sbagliato, e può servire per capire cosa piace o cosa si cambierebbe, cosa funziona e cosa no. 10 o 12 esempi dovrebbero essere più che sufficienti per darvi un’idea. Un logo di successo deve essere semplice, indimenticabile e appropriato.

Se stai lottando con le idee, non preoccuparti. Affidati a noi, i nostri grafici ti aiuteranno ad individuare la soluzione migliore e ti proporranno alcune soluzioni adatte al tuo business.

bottone

SHARE :

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *