tcw | Blog

Web Design & UX




SEO: come evitare di farsi spennare

Category : Business, SEO, Web · by Feb 7th, 2012

Spesso, chi vuole venderci qualcosa, da un’automobile a un dispositivo elettronico, si riempie la bocca di termini tecnici. E nel caso dei SEO (Search Engine Optimization, i sistemi di ottimizzazione per i motori di ricerca), queste chiacchiere da venditori rischiano di farvi spendere molto più del necessario. Come difendersi quindi da chi cerca di spennarvi o addirittura di rifilarvi servizi di ottimizzazione più dannosi che utili?

1) Prima pagina garantita Qui sorridiamo quando sentiamo consulenti nostri competitor che promettono tale risultato. E’ vero, le garanzie sono rassicuranti e piacciono a tutti; ma chiunque vi prometta un sistema di ottimizzazione in grado di farvi comparire regolarmente in prima pagina su Google sta dicendo sciocchezze, o non sa quello che dice (che è ancora peggio). Il SEO è una procedura, o meglio, un insieme di procedure talmente complesse da non consentire risultati che siano al tempo stesso garantiti e significativi. C’è chi si vende con frasi del tipo “Con noi, primi sui motori di ricerca; prima pagina assicurata!”. Diffidate.

2) “Un rapporto speciale con Google”. Se l’azienda o il consulente SEO sostiene di poter influenzare i risultati delle ricerche grazie al suo “rapporto speciale” con Google, alzate i tacchi. Google non fa accordi di sorta con aziende di SEO a nessun livello, dalla più grande al consulente “all-inclusive-a-600-euro”, perciò non lasciatevi rifilare ‘corsie preferenziali’ inesistenti. Lo diciamo spesso a chi ci dice di aver parlato con professionisti che sbandieravano partnership inesistenti con Google. Noi aderiamo al programma “Google Engage for Agencies” e siamo in grado di regalare coupon spendibili su Adwords ai nostri clienti: ecco una forma vera di affiliazione al potente motore di ricerca! :)

3) SEO a prezzo fisso. Molte aziende di SEO praticano prezzi fissi e spesso offrono anche un servizio “completo” a prezzo unico. Accettereste di pagare un prezzo fisso per la riparazione della vostra auto, a prescindere dal modello e dal guasto, prima ancora che il meccanico le abbia dato un’occhiata? :) Certo che no, e le tipologie di siti sono molto più numerose dei modelli di auto! Un’azienda di SEO che vi proponga un prezzo fisso senza prima analizzare il vostro sito e quelli dei vostri concorrenti non può offrirvi un servizio che dia risultati significativi. Se vi lascerete abindolare, la cosa potrebbe costarvi cara. Google, infatti non perdona…gli errori di ottimizzazione.

 

In campana!

SHARE :

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *